ORE 03.36 LA SCOSSA

RACCOLTA FONDI

Con MUSICA, ARTE, GIOCHI e intrattenimento

Sabato 8 ottobre: musica, balli, arte, intrattenimento e gastronomia hanno trasformato la città in un palcoscenico solidale animato da artisti, associazioni sportive, culturali e di volontariato. Dal pomeriggio a mezzanotte, in piazza Dante si è svolta una maratona musicale che ha coinvolto numerose band trentine.

 

Trento c'è, 14.500 euro per i paesi colpiti dal terremoto

 

Saranno spediti al “campo Lazio” 2500 euro di alimenti non utilizzati a causa dell'annullamento della cena dovuto al maltempo

“Trento c'è”, la festa solidale dello scorso 8 ottobre, ha portato i suoi frutti: in una sola giornata sono stati raccolti 12.006 euro. Si tratta delle offerte che sono state lasciate nelle urne solidali (6.676 euro per la precisione) e di quelle che sono state incassate grazie all'amatriciana solidale (5.330 euro). In più, vanno conteggiati 2500 euro di alimenti non utilizzati a causa dell'annullamento della cena dovuto al maltempo: queste provviste saranno spedite al “Campo Lazio” tramite la protezione civile.
Affidati subito dopo l'evento all'Ana di Trento, i 12.006 euro sono già stati versati sul conto corrente solidale (UniCredit, codice Iban IT 12 S 02008 01820 000003774828) aperto dalla Provincia autonoma proprio per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto. La cifra sarà dunque interamente utilizzata per finanziare i progetti previsti per accelerare l'uscita dall'emergenza e per la ricostruzione vera e propria.


Ma non è solo economico il ricavo di questa giornata. Nonostante il meteo non del tutto favorevole, quando la sera dello scorso 8 ottobre le luci di “Trento c'è” si sono spente, i 12 mila euro raccolti non erano l'unica voce attiva del bilancio dell'iniziativa. Tra le entrate va calcolato anche il grande capitale di coinvolgimento e di disponibilità accumulato a fine giornata: sono stati infatti tantissimi i soggetti pubblici e privati – associazioni culturali e sociali, imprenditori, enti, cooperative – che si sono messi in gioco per contribuire alla maratona solidale. Questa rete di rapporti, forse mai attivata prima in modo così vasto e simultaneo, rimarrà un'esperienza a cui attingere anche in vista di altre, future iniziative.


Da non trascurare poi il fatto che “Trento c'è” ha contribuito a rendere quanto mai vivo e vissuto il centro, trasformando la città in un grande palcoscenico: grazie agli eventi diffusi nelle varie postazioni, è stato possibile apprezzare tanti musicisti, artisti e creativi di vario genere e conoscere da vicino l'attività di molte associazioni. Anche questo è uno dei meriti di “Trento c'è”.


Da segnalare i contributi, poco visibili quanto indispensabili, dei servizi Gestione strade e parchi e Gestione fabbricati del Comune, che si sono occupati della logistica, della Polizia locale, dei Vigili del fuoco volontari, della Croce Bianca e della Croce Rossa, che hanno presidiato il centro per tutta la durata dell'evento garantendone la sicurezza.